LIBRI, Segnalazioni Michela Fontana “Nonostante il velo”, VandA, 2014

pubblicato da Donatella Massara il 5 febbraio, 2017

Mercoledì 8 febbraio ore 18 presentiamo alla LIbreria delle donne-Circolo della Rosa di Milano, via P.Calvi 29 il libro di Michela Fontana “Nonostante il velo”, VandA
edizioni, 2015, con la partecipazione di Jolanda Guardi studiosa della lingua araba, presentano Donatella Massara e Laura Modini. Parleremo con l’autrice che ha vissuto in Arabia Saudita e ha intervistato numerose donne delle più diverse età, tendenze e condizioni sociali. Il quadro che ne esce, come dice l’autrice, è che nonostante il velo “sempre più donne saudite si fanno protagoniste del loro destino. Non più rassegnate e sottomesse, ma attive e coraggiose. E vogliono che le loro voci siano udite. Per due anni e mezzo le ho cercate, le ho interrogate, le ho ascoltate. Sono loro il tesoro nascosto del paese.”

LIBRI, Testi, Francesca Serra, “La grande Blavatsky”, Bollati Boringhieri, 2016

pubblicato da Donatella Massara il 30 gennaio, 2017

Il libro di Francesca Serra “La grande Blavatsky”, Bollati Boringhieri, 2016 mi è molto piaciuto. L’autrice racconta la storia di Helena Blavatski di cui vanto di possedere l’ormai introvabile biografia di Sylvia Creston, “Helena Blavatsky. La straordinaria vita e il pensiero della fondatrice del movimento Teosofico moderno”, Armenia, 1994. La narrazione di Francesca Serra è una magistrale divagazione dove le più inaspettate notizie svelano poi gli interni legami per allinearsi lungo la stessa linea di racconto. Non mancano le immagini che accompagnano il testo seguendo il gusto personale dell’autrice a illustrare il suo racconto. Ma la colla preferita di Francesca Serra è la leggerezza quella con cui guarda a un intero secolo, ironizzando anche dove ci sarebbe da stare mute, impettite e serie. Questa sua grande abilità di scrittura sfugge a tutte le trappole possibili il libro che ci offre è prima di tutto avvincente.
MERCOLEDI’ 1 – 2 – 2017 alla LIbreria delle donne-Circolo della Rosa Milano, via P. Calvi 29 ore 18,30 incontro con Francesca Serra con Rosaria Guacci, Marisa Caramella e Mirella Maifreda

Donatella Massara

LIBRI, Donatella Massara, “La Scuola Carla Strauss dall’arte del movimento al movimento in movimento”, Edizioni Carla Strauss, 2016

pubblicato da Donatella Massara il 24 gennaio, 2017

E’ uscito il mio nuovo libro. E’ dedicato alla Scuola Carla Strauss, fondata nel 1927 a Milano da Carla Strauss, una pioniera della nuova ginnastica nata dalla nuova danza. E’ stato per me questo libro un bellissimo viaggio fra le testimonianze di quante hanno vissuto intensamente la sua energia collegata alla loro vita, in alcuni casi, fino da bambine. Spinta dalle domande che nascevano in me mentre approfondivo la ricerca sono andata alla scoperta della sua possibile collocazione in questa storia meravigliosa del movimento, della danza, della ginnastica. Dalla fine del XIX secolo il movimento come arte ha preso un rivoluzionario sviluppo grazie a alcune figure geniali, soprattutto donne come Isadora Duncan, e molte altre ancora di cui in questo libro si parla: Loie Fuller, Ruth de Saint Denis, Genevieve Stebbins, Hede Kallmeyer, Bess Mensendieck,  oltre a quelli uomini che hanno codificato in metodi queste nuove intuizioni. Il libro è possibile comprarlo presso la Scuola Carla Strauss cs. Buenos Aires 64, Milano, alla Libreria delle donne di via P.Calvi 29 a Milano, inviandomi una mail a donatella.massara@fastwebnet.it

 

Fotografia di Carla Massara

Città Vicine, Articoli: A Belgrado si muore nel silenzio del mondo

pubblicato da Donatella Massara il 22 gennaio, 2017

ARTICOLO DI FRANCA FORTUNATO PUBBLICATO SUL QUOTIDIANO DEL SUD IL 19.01.2017

A BELGRADO SI MUORE NEL SILENZIO DEL MONDO

“In questo mondo scosso ogni giorno più profondamente dai fremiti della fine vicina, fra nuovi terrori e speranze mi accadde di incontrare Lorenzo (. ..), un operaio civile italiano. Mi portò un pezzo di pane e gli avanzi del suo rancio ogni giorno per sei mesi; mi donò una maglia piena di toppe; scrisse per me in Italia una cartolina, e mi fece avere la risposta. Per tutto questo, non chiese né accettò alcun compenso, perché era buono e semplice, e non pensava che si dovesse fare il bene per un compenso (…). Io credo che proprio a Lorenzo debbo di essere vivo oggi; e non tanto per il suo aiuto materiale, quanto per avermi costantemente rammentato, con la sua presenza, con il suo modo così piano e facile di essere buono, che ancora esisteva  un mondo giusto al di fuori del nostro, qualcosa e qualcuno di ancora puro e intero, di non corrotto e non selvaggio, estraneo all’odio e alla paura; qualcosa di assai mal definibile, una remota possibilità di bene, per cui tuttavia metteva conto di conservarsi”,  così scrisse Primo Levi nel suo libro autobiografico “Se questo è un uomo”. Continua a leggere »

LIBRI, Testi Maria Meli, “Pigghiàti carta e pinna e scrivìti”

pubblicato da Donatella Massara il 30 dicembre, 2016

ARTICOLO DI FRANCA FORTUNATO PUBBLICATO SUL QUOTIDIANO DEL SUD IL 22.12.2016

IL NATALE  … CHE NON C’E’ PIU’

UNA VOLTA … a Vibo Valentia,mia città natale, il Natale iniziava dall’Immacolata, quando  si cominciava a preparare il presepe. La costruzione del presepe – come scrive la ricercatrice Maria Meli nel suo libro “ Pigghiàti carta e pinna e scrivìti” – era una vera arte e una vera festa per le bambine e i bambini.  Si costruivano alcuni monti ed in basso si poneva la capanna fatta di pietre, corteccia d’albero, sughero o carbon fossile. Continua a leggere »

LIBRI, recensioni Michela Marzano, “Volevo essere una farfalla”, Mondadori

pubblicato da Donatella Massara il 1 dicembre, 2016

IL LIBRO DI MICHELA MARZANO recensione di Franca Fortunato
“VOLEVO essere una farfalla – Come l’anoressia mi ha insegnato a vivere” è il libro autobiografico della filosofa deputata Michela Marzano, in cui parla dell’anoressia raccontando se stessa, la bambina che è stata, l’adolescente, la donna che è diventata prima e dopo l’anoressia. Continua a leggere »

Città Vicine, Articoli Umberto Veronesi

pubblicato da Donatella Massara il 1 dicembre, 2016

ARTICOLO DI FRANCA FORTUNATO PUBBLICATO SUL QUOTIDIANO DEL SUD IL 15-11-2016
UMBERTO VERONESI, L’UOMO CHE VISSE NELL’AMORE PER LA MADRE
CON Umberto Veronesi è morto l’uomo, il medico, il ricercatore che è vissuto nell’amore per la madre, amore come affetto profondo e smisurato verso sua madre Erminia e come gratitudine e riconoscenza per la donna che gli ha dato la vita e che, da adulto, l’ha orientato nel mondo, un mondo fatto di donne per lo più. E’ quanto emerge dal suo bellissimo libro “Dell’amore e del dolore delle donne” che scrisse nel 2010 e che dopo la sua morte assume il significato di un testamento spirituale. Continua a leggere »

LIBRI, Recensioni: Gruppo ’98 “Della propria voce” antologia di poesia, Qudu, 2016

pubblicato da Donatella Massara il 26 novembre, 2016

Le autrici  del Gruppo ’98 Poesia sono: Paola Elia Cimatti, Leila Falà, Zara Finzi, Serenella Gatti Linares, Loredana Magazzeni, Paola Tosi, Alessandra Vignoli, Vannia Virgili, Anna Zoli, Giovanna Zunica. Al gruppo che ha scritto aggiungo Donatella Franchi, artista delle opere che accompagnano il libro. Spiega l’introduzione di Leila Falà il lavoro “nuovamente ‘nuovo’ ” di questo gruppo di donne che discutono insieme dei loro vissuti e della difficoltà femminile di trovare lo spazio per sé per potere creare, fuori dal lavoro di cura e di altro che coinvolge tutta la giornata. Continua a leggere »

LIBRI, Recensioni: Ida Bassignano, “Maria d’Berloc”, Iacobelli, 2016 di Donatella Massara

pubblicato da Donatella Massara il 24 ottobre, 2016

Ida Bassignano, “Maria d’Berloc”, Iacobelli, 2016 pag.126 12 euro “La mente è come una patata: se non la usi fa dei filamenti che cercano la luce diventa cattiva. Ma in quei filamenti c’è la vita distorta e mutata, però sempre pronta a riprendere forma, anche quando sembra morta. E’ necessario che qualcuno se ne accorga, che guardi con curiosità quella forma di vita anchilosata: nel grande buio allora qualcosa si muoverà verso il cielo” Continua a leggere »

LIBRI, Recensioni: Elly Irukandhji, “Resalio”, Citta’ del Sole, 2016 di Franca Fortunato

pubblicato da Donatella Massara il 20 ottobre, 2016

Recensione di Franca Fortunato pubblicata in QUOTIDIANO DEL SUD 16.10.2016
Elvira Fratto, giovane universitaria di Catanzaro, ha fatto ingresso nel mondo della letteratura con un bel romanzo dal titolo “Resalio”, termine latino che indica il gesto di risalire sull’imbarcazione capovolta dalla forza del mare. L’imbarcazione nel romanzo è la vita di Morgana, la protagonista “resiliente”, che, travolta dalla forza degli eventi, riuscirà a ribaltarla dal lato giusto e a risalirci per andare, forte e sicura, verso una nuova vita perché “ non c’è una sola vita che continui veramente, ma una nuova che cominci da capo dopo aver seppellito quella vecchia”.
L’autrice ha scelto di firmare questa sua prima opera con uno pseudonimo Elly Irukandji. Elly sta per Elvira e Irukandji è il nome preso a prestito dalla medusa più piccola del mondo che vive nei mari dell’ Australia. Un animale marino fragile ma molto aggressivo, forte, come la protagonista del suo romanzo. Continua a leggere »